Le 10 collaborazioni che non ti aspetti

di Sneaker Narcos
concepts nike sb

Che cosa c’è di meglio del proprio brand preferito che rilascia nuove scarpe? E’ il nostro brand preferito che rilascia scarpe in collaborazione, specialmente la collaborazione che non ti aspetti.

Quest’anno , sebbene sia successa praticamente qualsiasi cosa potesse succedere a livello mondiale, tipo una pandemia, un presidente americano impeached, il Twister delle regioni italiane per l’osservanza delle misure di sicurezza, dover andare in giro mascherati, lo sneakergame non si è fermato un attimo e abbiamo assistito ad un numero veramente consistente di collaborazioni tra brand, come Nike SB Dunk Low Ben & Jerry’s, Adidas x Star Wars 40th Anniversary Collection e New Balance x Salehe Bembury, per citarne alcune.

Qui però cerchiamo di stilare una lista non in riferimento all’anno di uscita, cercando di individuare quelle collaborazioni, non necessariamente azzeccate o meno, strane e particolari. Quelle che le guardi e non capisci se ti fanno schifo o no.

AriZona Iced Tea X Adidas Originals

Adidas Originals X AriZona Iced Tea

La scarpa più femminile della lista, estiva, fresca e senza zuccheri aggiunti. A New York nel 2019 venne aperto un pop up store per l’uscita del pack ma le scarpe erano in vendita al prezzo di 99 centesimi: si doveva acquistare una lattina di thè e trovare il biglietto all’interno che dava la possibilità di ottenere le sneakers al prezzo della lattina. Ovviamente la notizia attirò una quantità infinita di gente, causando problemi di ordine pubblico e la ovvia chiusura del pop up store. Le scarpe sono state poi riproposte a prezzi normali, trascinate con molto successo nel mercato dall’evento turbolento. Strategia di marketing: 10/10.

Sega X Puma RS-0

sega puma rs-0

La partnership tra Puma e Sega è avvenuta quando entrambi i marchi stavano avendo nuovo respiro e ha prodotto le RS-0, ispirate a Sonic the Hedgehog e Dr. Eggman, con un packaging unico ispirato a Green Hill. Le due colorway, una blu ispirata alla pelliccia del porcospino e l’altra rossa con un pattern a righe gialle e nere ispirata all’antagonista, mescolate ad alcuni dettagli ripresi dalle caratteristiche del gioco, sicuramente non sono passate inosservate.

Prada X Adidas

prada adidas superstar
prada adidas superstar
prada adidas superstar
prada adidas superstar

La scrivente ha posseduto più paia di Superstar che elastici per capelli, quindi qui c’è materiale per una lunga discussione su questa partnership. La scarpa è ovviamente una Adidas Superstar, lanciata nel 1969 e diventata fiore all’occhiello indiscusso del brand in quanto a popolarità, ma arricchita delle signature in nero dei due brand sulla tongue e sulla tomaia, su base in pelle full grain optical white “Spazzolato Rois”.

Prada stesso sul sito dice testualmente che “era inutile migliorare il design della scarpa, avendo questa già oltrepassato i limiti da cinquant’anni” e se lo dicono loro possiamo crederci. Alla scarpa, ovviamente, è stato abbinato un accessorio dedicato, una bowling bag Prada in pelle di vitello City Sport e manici in nylon. Trascendentale.

Barneys New York X Etonic Stable Base Collection

Barneys New York X Etonic Stable Base Collection
Barneys New York X Etonic Stable Base Collection
Barneys New York X Etonic Stable Base Collection

Chi non conosce Etonic dovrebbe smetterla ora, immediatamente, subito di rimanere sotto al sasso. Brand nato nel 1800 come fornitore di stivaletti per l’esercito americano e le truppe alleate nella Prima Guerra Mondiale, ha fatto tantissima strada da quel dì diventando negli anni ‘50 il pilastro delle scarpe da golf e negli anni ‘70/‘80 un brand innovativo nel mercato dell’atletica e del running, producendo le iconiche Trans AM, le Streetfighter e le Quasar accompagnate dalla avvenieristica tecnologia ammortizzante “Foot Cradle”.

Nel 2014 abbiamo visto un poderoso tentativo di Etonic di tornare in carreggiata, riproponendo la straordinaria Akeem the Dream, poi si è affiliata al retailer di lusso Barneys per regalarci un momento nostalgico da lacrima con un reissue delle Stable Base, una delle scarpe più amate, in un’edizione limitatissima che fu acquistabile soltanto instore od online presso Barneys in tre diverse colorway. Dagli anni ‘80 con furore, nemmeno il sequel di Blade Runner ci ha fatto battere il cuore così.

Concepts X Nike SB

concepts nike sb
concepts nike sb
concepts nike sb
concepts nike sb dunk green lobster
concepts nike sb
concepts nike sb
concepts nike sb dunk high duck

In quanto a collaborazioni strane e creative, Concepts, il negozio con sede a Cambridge, Massachusets, merita di stare qui forse più di tutti per la creatività e l’impegno nel realizzare qualcosa di unico e strano. Le Nike Dunk SB Low Lobster probabilmente sono quelle che vi possono convincere della cosa: ispirate alle aragoste, inizialmente rilasciate in rosso e in blu nel 2008, sono state accompagnate da una versione gialla F&F nel 2009 e sono poi diventate genitori di un’aragostina viola nel 2018, la Purple Lobster. La colorway di quest’ultima è stata infatti decisa semplicemente sommando i due colori primari della prime due release, rosso e blu, per festeggiare il decennale affiatamento tra i due brand.

Di Concepts si distinguono anche le Nike SB High When Pigs Fly, con un packaging semi trasparente wet, accompagnate da una linea dedicata di tee in tre colorway e una tavola da skateboard. L’ultima fatica, le Nike SB High TurDUNKen, sono la dimostrazione che strano è bello ed è bello anche in versione volatile.

Xbox X Air Jordan

xbox air jordan 1 mid
xbox air jordan 1 mid
xbox air jordan 1 mid
xbox air jordan 1 mid
xbox air jordan 3

Dopo averci deliziati con la collaborazione Playstation x Nike, Microsoft non poteva esimersi dall’entrare anch’essa nel giro delle sneakers e ci è quindi piovuta addosso la Jordan 1 Mid dall’alien look che non ci aspettavamo nel 2018 colorata del signature green della console su base nera, suola glow in the dark, logo Xbox nella soletta e quattro paia di lacci differenti con logo “Xbox” sulle estremità.

Microsoft, per ricambiare, nel 2020 ha prodotto la limitatissima console custom decorata con elephant print rosso a omaggiare le Jordan III retrò, abbinata a due controller con logo Jumpman al posto del classico main button di Xbox. Hype utile durante il lockdown.

Grateful Dead X Nike SB Dunk Low

nike sb dunk low grateful dead bears
nike sb dunk low grateful dead bears
nike sb dunk low grateful dead bears

Neanche nei nostri sogni più torbidi potevamo immaginare una combinazione così inusuale, i simboli di una band psychedelic rock anni ‘70 su una sneaker nel 2020, è come se Neil Degrasse Tyson andasse a fare il powerlifter ai campionati mondiali, stesso livello di dissonanza. Queste fortunatissime dunk hanno esattamente l’aria del trip di acidi: in tre colorazioni fluo, sulla tongue della scarpa troneggia il logo della band, i famosi “dancing bears”, apparsi per la prima volta sull’LP “History of the Greatful Dead, Volume 1 (Bear’s Choice)” del 1973, circondato da pelliccia sintetica e suede. Contrapposto nel lato interno della tongue vi è l’altro logo simbolo della band, il teschio “Steal Your Face”, mentre il simpatico swoosh frastagliato e a contrasto mima il collo di un orso.

La scarpa ha in sé un duplice omaggio, è riferita ovviamente infatti al misterioso ingegnere del suono soprannominato Bear che aiutò i Grateful Dead a sviluppare il loro sound e a dare vita al logo e allo stesso tempo è un omaggio a Sandy Bodecker, fondatore di Nike SB, che ha avuto lo stesso impatto di Bear sulle sneakers. “Bear fu una parte fondante nel processo di ascesa della band”, dice David Lemieux, manager dell’archivio storico della band, “la band non sarebbe stata la stessa senza il contributo e le innovazioni di Bear e lo stesso spirito orgogliosamente indipendente di Bodecker ha aiutato a creare quel genere di autenticità nel mondo dello skate”. Dopo questa possiamo anche sognare una Premiata Forneria Marconi x Nike, in fin dei conti la fantasia non costa nulla.

Spongebob Squarepants X Nike Kyrie

Spongebob Squarepants X Nike Kyrie

Ebbene sì, a Kyrie Irving piace guardare Spongebob SquarePants e per il ventesimo anniversario della serie Nike e Nickelodeon hanno fatto team per rendere omaggio al cartone. Spongebob, Patrick Star, Squidward Tentacles, Mr. Krabs e Sandy Cheeks, i personaggi principali del cartone, hanno tutti una Kyrie dedicata nelle varie declinazioni delle loro caratteristiche visive e sono state prodotte sia per adulti che per bambini: la Spongebob ad esempio è in un materiale giallo e poroso che ricorda le spugne con una suola marrone e rossa, a mimare il suo outfit.

Nonostante il look decisamente fuori dalla norma, le Kyrie x Spongebob hanno avuto successo, venendo acclamate anche da Hypebeast come una delle dieci sneakers dell’anno. Per mille Krabby Patty!

Lego X Adidas ZX 8000 

lego adidas zx 8000
lego adidas zx 8000

Le Adidas Originals ZX 8000 LEGO sono frutto di una collaborazione tra Adidas e il brand danese, inserite nel contesto del progetto A-ZX Series debuttato nel 2008 che ci porterà ad avere 26 modelli esclusivi che celebrano le sneaker ZX “Thousand Series”, ognuno dei quali è tratto dall’ispirazione comune tra Adidas e i brand partner.

Non si è mai troppo grandi per giocare e sicuramente negli headquarters di Adidas si saranno divertiti tremendamente ad applicare il tema LEGO alla loro silhouette, caratterizzata da pattern multicolor, tomaia in suede e tacchetti LEGO sulla heel, oltre che nelle tongue sui quali sono visibili i due loghi. A completare il tutto, le solette gialle firmate da entrambi i brand, lacci in 6 diverse colorazioni ed inserti decorativi applicabili a forma di mattoncino. Calpestare i LEGO non è mai stato più comodo.

End X Saucony Shadow 5000 Burger

End X Saucony Shadow 5000 Burger

Chi è che non ama gli hamburger? Dalle varianti low cost delle grandi catene ai panini più raffinati della cucina gourmet, nessuno può resistere alla lussuria di due fette di pane imbottite di grassi saturi, colesterolo e felicità. A quanto pare anche nelle file del noto retailer END Clothing c’è chi non ne può fare a meno, come testimonia la Saucony Shadow 5000 che fa davvero venire l’acquolina in bocca con i colori ispirati agli ingredienti del panino più comuni, come pane, insalata, pomodoro, carne e cheddar.

Realizzate in nubuck traforato e suede, dettagli in pelle e suola gum, sulla tongue sono impressi entrambi i loghi distanziati da un panino cartoon come per la soletta interna realizzata con motivo check bianco e rosso, a cui si aggiungono due versioni di lacci differenti, i “Mayo” e i “BBQ”, e una scatola che ricorda i delivery dei fast food. Cinque stelle Michelin e complimenti al cuoco.

Autrice: Rachele Agostini

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento